auto elettrica

GM sta richiamando ancora una volta quasi 70.000 veicoli elettrici Chevrolet Bolt a causa del rischio che la batteria prenda fuoco quando l’auto è parcheggiata.

La società non ha una soluzione per il problema che è stato legato ad almeno nove incendi a livello nazionale dall’inizio del 2020. La nuova soluzione probabilmente comporterà la sostituzione dei moduli batteria o forse dell’intero pacco batteria, ha affermato il portavoce di GM Dan Flores.

GM e le autorità di regolamentazione della sicurezza federali stanno fornendo misure che i proprietari. In caso di prevenzione, sono state date delle linee guida da seguire prima della sostituzione, come: non parcheggiare il veicolo in un garage o vicino a un’altra struttura come una casa o un altro edificio a causa del rischio di propagazione di un incendio. Tutti gli incendi sono avvenuti quando le auto erano parcheggiate e ci sono state due segnalazioni di feriti.

Nonostante il numero di auto è relativamente piccolo per un richiamo, l’azione di GM è significativa dato quanto siano importanti i suoi sforzi per passare da auto e camion a benzina a un futuro completamente elettrico.

Un brand americano

Bolt è l’unico veicolo elettrico che GM vende attualmente in Nord America, sebbene abbia altri veicoli elettrici venduti altrove, inclusa la Cina. Le vendite negli Stati Uniti del Bolt sono aumentate rapidamente, salendo del 142% a 20.000 nei primi sei mesi di quest’anno rispetto alla prima metà del 2020. I modelli Bolt 2020 e 2021 hanno un tipo di batteria più nuovo rispetto a quelli che hanno preso fuoco.

Questo ultimo rischio di incendio arriva proprio mentre GM sta cercando di espandere la propria attività di veicoli elettrici.

Nei prossimi quattro anni, GM prevede di investire 35 miliardi di dollari per svelare 30 diversi veicoli elettrici, 20 dei quali previsti per il solo mercato statunitense. La società ha affermato che prevede di vendere 1 milione di veicoli elettrici all’anno entro il 2025 e ha fissato l’obiettivo di vendere solo veicoli a emissioni zero entro il 2035.

I pacchi batteria sono il componente più costoso di un veicolo elettrico e sostituirli potrebbe rivelarsi molto costoso. Hyundai ha richiamato 82.000 auto elettriche in tutto il mondo all’inizio di quest’anno per sostituire le batterie dopo 15 segnalazioni di incendi che hanno coinvolto i veicoli, al costo di circa 11.000 dollari per veicolo.