criptovalute

Il gigante delle carte di credito Visa ha fatto un salto di qualità nel suo emergere nello criptovalute con un’acquisizione di 150.000 euro di CryptoPunk.

In un annuncio post sul blog pubblicato lunedì, Cuy Sheffield, capo della criptovaluta di Visa e autoproclamato appassionato di token irrintracciabili (o NFT nel gergo), ha condiviso le sue opinioni sul valore dell’acquisto di risorse nell’economia digitale, la grande crescita del mercato negli ultimi anni, così come gli incentivi commerciali di Visa in questo investimento.

Sheffield ha affermato: “Per aiutare i nostri clienti e partner a partecipare, abbiamo bisogno di una comprensione di prima mano dei requisiti dell’infrastruttura per un marchio globale per acquistare, archiviare e sfruttare un NFT“.

La capacità di tracciare e sfruttare una risorsa digitale in più ambienti potrebbe significare nuove entusiasmanti opportunità nella vendita di biglietti, nella musica da gioco, nell’arte. Quasi ovunque.“, ha continuato.

Un mercato in continua crescita

Questo considerevole investimento nel mercato NFT deriva dalle attività di Visa nel mercato delle criptovalute. Secondo quanto riferito, le sue carte di credito e di debito cripto-centriche hanno elaborato un impressionante miliardo di dollari durante la prima metà del 2021.

Il mercato NFT ha assistito a una crescita parabolica per tutto il 2020, culminata con la vendita storica dell’opera d’arte di Beeple “Everydays: The First 5000 Days“, che ha raccolto oltre 69 milioni presso la casa d’aste Christie’s.

Mentre avanziamo nella seconda metà del 2021, sembra che lo slancio nello spazio stia nuovamente crescendo. La leggenda del pugilato dei pesi massimi Mike Tyson ha recentemente rilasciato una serie di oggetti da collezione su OpenSea.

Secondo dati recenti, la piattaforma ha elaborato oltre 1,18 milioni di transazioni per un valore di 1,06 miliardi di dollari negli ultimi 30 giorni, con un notevole aumento del 12.000% nel 2021.

Sheffield ha concluso il suo discorso su CryptoPunk affermando: “Siamo un’azienda ricca di storia del commercio e dei pagamenti, ma con gli occhi rivolti al futuro. Con il nostro acquisto di CryptoPunk, stiamo saltando in piedi per primi. Questo è solo l’inizio del nostro lavoro in questo ramo del mercato”.