smartphone-come-evitare-le-radiazioni-in-4-semplici-mosse

Non esistono conferme scientifiche che le onde elettromagnetiche degli smartphone siano la causa di tumori o cancro. Tuttavia con la lunga esposizione quotidiana, visto che il cellulare è lo strumento più utilizzato in assoluto, possono diventare nocive per l’uomo. Quindi occorre non solo difendersi, ma anche proteggersi e prevenire spiacevoli conseguenze. Farlo non è impossibile e né tanto meno difficile. Ecco come evitare le radiazioni in 4 semplici mosse.

 

Smartphone: 4 mosse per proteggersi dalle radiazioni

Che gli smartphone producono radiazioni è ormai assodato. Esistono però pareri contrastanti in merito al grado di rischio di queste onde elettromagnetiche. Pur non avendo riscontri e prove, la comunità scientifica conferma che è bene evitarle il più possibile.

Chiaro è che non siamo Robinson Crusoe, né tanto meno il luogo dove stiamo adesso è un’isola deserta. Quindi lo smartphone ci è ancora necessario e non possiamo eliminarlo dalla nostra vita. Tuttavia dobbiamo abituarci a mettere in pratica alcuni accorgimenti che ci proteggono dalle radiazioni prodotte dai telefoni cellulari.

Si tratta di 4 semplici mosse che, se applicate tutti i giorni ci restituiranno salute, benessere e, soprattutto, protezione dalle radiazioni degli smartphone:

  • la prima abitudine da assumere è utilizzare gli auricolari con filo, non wireless, oppure attivare il vivavoce ogni qualvolta siamo in conversazione durante una chiamata. Questo eviterà che il nostro orecchio faccia da canale ricettore delle radiazioni dello smartphone in direzione del nostro cervello;
  • inoltre, se ci troviamo in una zona dove c’è poco segnale o è assente evitiamo di effettuare chiamate. Infatti è proprio in queste situazione che lo smartphone, entrando in modalità ricezione, produce un maggior numero di radiazioni diventando particolarmente pericoloso;
  • evitiamo di tenere lo smartphone sul comodino vicino al letto quando andiamo a dormire. Durante le ore di sonno è consigliata una fase detox dal cellulare e dalle sue onde elettromagnetiche;
  • infine sarebbe buona abitudine, almeno per un paio d’ore nella giornata, spegnere lo smartphone se non siamo in attesa di chiamate urgenti o di lavoro. Questo permetterà al nostro corpo di assorbire meno radiazioni.

In conclusione, se applicheremo questi 4 consigli nella nostra vita avremo sicuramente benefici in salute ed eviteremo lo stress di essere sempre connessi. Un altro aspetto importante lo si mette in pratica prima dell’acquisto: scegliere uno smartphone che produce poche radiazioni e quindi ha un livello SAR molto più basso del limite imposto dall’Europa.