apple-iphone-13-prezzi-alti-aumento-costi-componenti

Il prossimo iPhone 13 di Apple fa parlare di sé già da parecchio tempo; con l’avvicinarsi del lancio a settembre, sempre più dettagli sulla serie di smartphone continuano a emergere online. Nell’ultimo sviluppo, un rapporto proveniente da DigiTimes afferma che Apple potrebbe aumentare il prezzo dei modelli di iPhone 13 per compensare l’aumento dei costi di produzione dei componenti.

Ti consigliamo di prendere queste informazioni ‘con un pizzico di sale’ poiché DigiTimes non ha un track record credibile quando si tratta di prevedere piani relativi ad Apple. Tuttavia, questa volta cita fonti del settore, quindi potrebbe rivelarsi vero.

iPhone 13 potrebbe arrivare a settembre

Taiwan Semiconductor Manufacturing Company, il più grande produttore di chip al mondo, è anche un produttore a contratto per i chipset Apple, incluso l’Apple A15 Bionic che alimenterà la prossima gamma, basata sul processo 5nm+. Con TSMC impostato per aumentare i prezzi, Apple trasferirà quel prezzo ai clienti. TSMC ha informato i clienti sull’aumento dei prezzi fino al 20%. Apple, che è tra i maggiori clienti dell’azienda, potrebbe vedere un aumento dei prezzi tra il 3-5 percento.

Mentre l’aumento dei prezzi di TSMC entrerà in vigore da gennaio del prossimo anno, Apple lancerà i nuovi dispositivi con un aumento dei prezzi invece di aumentare il prezzo solo un paio di mesi dopo il suo lancio ufficiale. Alcuni mesi fa, è stato riferito che Apple ha effettuato un ordine massiccio di oltre 100 milioni di unità dei chip A15 Bionic con TSMC poiché l’azienda vuole eliminare qualsiasi problema con la fornitura e i componenti per la sua prossima linea di iPhone 13.