WhatsApp

Il tema Covid continua ad essere di estrema attualità nel nostro paese, anche in prossimità del prossimo autunno e della piana ripresa delle attività dopo la stagione estiva. Le conversazioni di WhatsApp su questo fronte possono essere un rischio per i lettori. Attraverso la piattaforma di messaggistica non è raro ricevere comunicazioni del tutto fasulle sul virus ed, in particolare, sui vaccini. 

 

WhatsApp, i nuovi messaggi d’allarme contro i vaccini

In questi mesi, WhatsApp si è dimostrata un vero e proprio boomerang per la campagna di vaccinazione contro il coronavirus. Proprio attraverso le chat sono circolate informazioni del tutto fasulle che hanno convinto gli italiani a non aderire alla campagna di immunizzazione contro il Covid, con serie conseguenze per la lotta contro il virus.

La maggior parte dei messaggi fake di WhatsApp si concentra sul vaccino di Pfizer, di gran lunga quello più utilizzato nella campagna nazionale. Al tempo stesso, sempre attraverso WhatsApp si leggono messaggi circa la non utilità dei vaccini con la variante Delta ed una serie di effetti collaterali letali per i diversi cittadini.

La maggior parte delle informazioni comunicata attraverso WhatsApp sono state smentite da parte della letteratura scientifica. Recenti articoli apparsi su autorevoli riviste come New England Journal of Medicine Lancet hanno sottolineato l’assenza di effetti collaterali rilevanti per i vaccini e la loro efficacia anche contro la variante Delta.

Dinanzi a comunicazioni provocatorie o allarmistiche, gli utenti di WhatsApp devono sempre tenere a mente una regola ben precisa: cancellare subito ogni contenuto per evirare trappole e insidie varie.