TikTok: nuova tragedia in Turchia, quando realizzare un video può rivelarsi fatale

Nel 2021 si può morire per un video? La risposta è: sì. Purtroppo al giorno d’oggi sono molte le vittime di disattenzione ed incoscienza che cessano di vivere a causa di un video per TikTok. Meno di un mese fa la star della piattaforma social Xiao Qiumei (23 anni), è morta cadendo da una gru di 43 metri nell’intento di registrare uno dei suoi video. Ad oggi la storia si ripete.

TikTok: la ricostruzione dell’accaduto dal video della cugina

È l’ennesimo caso, quello della Turchia, secondo il quale la tiktoker Kubra Dogan è morta dopo una caduta dal tetto di un palazzo a Istanbul mentre registrava un video. La ragazza era in compagnia della cugina Helen quando all’improvviso è precipitata nel vuoto per oltre 30 metri. La tragedia è accaduta proprio sotto agli occhi della cugina 16enne della vittima che in quel momento stava registrando quanto accaduto nell’intendo di riprendere il tramonto. Sebbene gli interventi siano stati rapidi, la giovane tiktoker di soli 23 anni non ce l’ha fatta

Stando a quanto detto dai famigliari sotto choc di Kubra, il pavimento ha ceduto subito dopo che la ragazza ha iniziato a camminarvi, pertanto faranno causa al costruttore del tetto. A testimoniare il tutto vi è appunto il video fatto dalla cugina: in un primo frame si vede Kubra saltare sul tetto, in una parte che sembra in cemento, poi si siede su un cornicione e sotto vi è un pavimento che sembra essere di plastica.

A quel punto la cugina, con la camera interna riprende se stessa nell’intento di raccontare cosa stanno facendo, ma la ripresa viene interrotta da un rumore sordo. La cugina 23enne è precipitata dal tetto per un’altezza di oltre 30 metri. È la fine di una breve vita.