facebook-nuova-funzione-indipendente-in-arrivo-addio-messenger

Facebook ha in cantiere parecchie novità. Una fra queste vi lascerà a bocca aperta, cambiando notevolmente l’esperienza dell’utente con l’app. Sembra che a breve potrebbe arrivare anche in Italia una funzione per Facebook indipendente e davvero fantastica, per ora solo ai test. Scopriamo insieme cosa bolle in pentola.

 

Facebook: sarebbe in programma il divorzio con Messenger

Pare proprio che la novità sia il divorzio in programma tra Facebook e Messenger. Ad avere la peggio sarà proprio quest’ultimo, ma a favore di una maggiore fruibilità della vera app social.

A rivelare questa incredibile notizia è stato proprio il Director of Product Management di Messenger, Connor Hayes. Durante un’intervista a Bloomberg avrebbe dichiarato che in cantiere ci sia l’idea di trasformare Messenger da un’app indipendente a un servizio aggiunto a Facebook.

In sostanza, la volontà sarebbe quella di evitare che per messaggiare con i propri contatti, un utente Facebook debba lasciare l’app per approdare su quella dedicata solo alla messaggistica istantanea. Una scelta che, se realizzata a dovere, non è niente male.

Basti pensare a Instagram che, connesso con le chat di Messenger, funziona davvero bene e permette all’utente di avere tutto a portata di mano e, soprattutto, in un’unica app. Stessa cosa dovrebbe arrivare anche per Facebook con la quale si potranno effettuare chiamate e videochiamate direttamente dalla piattaforma.

Attenzione però perché questa mossa è sotto la lente d’ingrandimento della Federal Trade Commission. Le autorità giudiziarie infatti si stanno già occupando del caso Instagram e WhatsApp come concorrenza sleale verso app di entità minore.

Per il momento però, la funzione di cui vi abbiamo parlato prima, è solamente ai test sulla piattaforma Facebook di alcuni utenti. Chissà se e quando arriverà anche in Italia, almeno nella sua versione Beta così da avere più notizie e impressioni al riguardo.

Intanto il Gruppo Facebook in Afghanistan è impegnato a proteggere gli account degli utenti che sono in pericolo e sotto la minaccia dei talebani. Molto interessanti le nuove funzioni, introdotte per l’occasione in tempi record.