xiaomi-gallery-memorizza-foto-eliminazione

Xiaomi e la sicurezza dei dati degli utenti sono sempre stati in discussione per molto tempo e il brand cinese ha resuscitato la sua immagine in tal senso nel corso degli anni. Ora l’app Xiaomi Gallery è sotto i riflettori per alcuni problemi di privacy; nello specifico, sembra che l’app salvi le foto dello smartphone dell’utente nella cache. Questo non dovrebbe essere preoccupante, ma il problema è che le immagini sono nella cache anche quando le hai eliminate dal dispositivo. Queste immagini includono anche quelle inviate e ricevute dalle app.

Secondo un utente Reddit, le immagini salvate nella cache risalgono a quelle cancellate più di un anno fa. Secondo lui, ha condiviso le informazioni per portarlo alla luce poiché la maggior parte degli utenti non è a conoscenza di questa funzione dell’OEM.

Xiaomi Gallery é l’app per le foto su dispositivi Xiaomi

Per verificare se i tuoi dati personali non sono nella cache, vai su Android/data/com.miui.gallery/files/gallery_disk_cache/small_size e Android/data/com.miui.gallery/files/gallery_disk_cache/full_size nelle cartelle interne Conservazione. Per superare questo spoofing nascosto e l’accesso non autorizzato alle informazioni sensibili, puoi revocare l’accesso dell’app Galleria alla memoria interna.

In alternativa, puoi anche eliminare tutta la cache del dispositivo andando alla sezione delle impostazioni dell’app. Inoltre, assicurati di non aver effettuato l’accesso all’account Mi e, in tal caso, evita di accedervi anche se richiesto.

Si consiglia di revocare del tutto l’autorizzazione all’app Xiaomi Gallery predefinita e di utilizzare una buona app di terze parti come Google Foto o Simple Gallery. Queste app hanno un’interfaccia utente molto trasparente e non fanno in alcun modo un uso non richiesto dei dati di un device senza che l’utente lo sappia.

Questo non è qualcosa di nuovo poiché la maggior parte degli OEM ha almeno un problema software associato al bloatware. Che si tratti di Samsung, OnePlus, OPPO o persino di iPhone che diventa lento dopo alcuni anni poiché Apple aggiunge aggiornamenti software per rallentarlo deliberatamente.