blank

Una delle piaghe del mondo web è senza alcun dubbio il phishing, effettivamente a chi non è mai successo di incappare in una mail fasulla che vi chiede di resettare le vostre credenziali di accesso ad una qualunque piattaforma per poi rubarvele ? Probabilmente ad una buona fetta di noi è capitato è forse qualcuno ci è anche rimasto imbrogliato.

Spesso il phishing prende corpo in mail o SMS spacciati per comunicazioni importanti al fine di attirare l’attenzione del lettore e abbassarne la guardia sfruttandone la preoccupazione, in tal modo lo si porta a fare quello che sta scritto facendogli dunque perdere i propri dati con conseguente fastidiose o addirittura pericolose.

Evitare di cadere vittima di queste mail è dunque importante onde evitare di perdere i propri dati, da ciò passa dunque il saperle riconoscere a dovere, eccovi alcune linee guida.

 

Attenzione e occhio scettico

  • Contestualizzate: se vi arriva una mail di una reset password che voi non avete effettuato, un motivo plausibile dovrà pur esserci no ?
  • Attenti ai dettagli: spesso le mail di phishing, in quanto scritte da stranieri e poi tradotte parola per parola, contengono degli errori di grammatica, questo è un segnale forte.
  • Link interni: un’altra caratteristica delle mail di phishing è che spesso chiedono di effettuare accessi presso link presenti all’interno del corpo testo.
  • Avvisi importanti: come detto prima spesso i messaggi phishing portano falsi avvisi di problemi importanti per attirare la vostra attenzione e farvi abbassare la guardia
  • Mail caserecce: un altro dettaglio è che spesso questi messaggi hanno una parvenza di casereccio, design approssimativo e tanti errori.