criptovalute-negozi-svizzera-negozi-pagare-bitcoin-ethereum

Nonostante le voci contrastanti in merito alle criptovalute, molte realtà si stanno avvicinando al mondo delle monete digitali. Esiste infatti un Paese europeo dove si può già pagare in criptovalute e più precisamente in Bitcoin ed Ethereum. Questo grazie a un accordo tra due realtà, una società di servizi di pagamento e transazione, e un fornitore di servizi crypto-financial. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Criptovalute: in Svizzera tutti potranno pagare in Bitcoin ed Ethereum

Ebbene sì, in Svizzera tutti i detentori di criptovalute potranno decidere se pagare i propri acquisti in Bitcoin o Ethereum. Una notizia sensazionale che si aggiunge a quella del presidente dell’Argentina favorevole a Bitcoin.

In questo caso però, la soluzione favorevole l’ha creata un accordo siglato tra Bitcoin Suisse, noto fornitore di servizi in criptovalute, e Worldline, famosa azienda francese che dal 1974 offre servizi di pagamento e transazione. Quest’ultima a ottobre 2020 ha acquisito Ingenico e lo scorso luglio ha realizzato partnership strategica con BNL.

In pratica, gli utenti potranno pagare in criptovalute grazie a WL Crypto Payments. Si tratta di un network realizzato sia per siti e-Commerce, che per negozi fisici. In questo modo i negozianti potranno scaricare una semplice applicazione per accettare i pagamenti, o aggiungere un plug-in nello shop online.

Per i clienti invece sarà ancora più semplice. Attraverso il proprio dispositivo mobile, un utente, una volta fatto l’accesso al proprio portafoglio digitale, potrà eseguire transazioni come con una normale carta di credito oppure pagando in criptovalute online.

 

C’è però una sicurezza per i commercianti

Molti di voi, esperti nel settore, si staranno chiedendo come possa essere vantaggiosa una soluzione simile per i negozianti, vista l’estrema e pericolosa volatilità delle criptovalute. State tranquilli, non si tratta solo di un’iniziativa per sdoganare Bitcoin ed Ethereum nel mondo del commercio svizzero.

I commercianti hanno una sicurezza imprescindibile: al momento della transazione le due criptovalute, a seconda di quella utilizzata dall’acquirente, vengono convertite immediatamente in franchi svizzeri.

FONTEQuiFinanza