Netflix si prepara ad una stagione autunnale ricca di sorprese, con l’arrivo de La casa di carta che rappresenterà certamente il piatto forte per tutti gli utenti. La serie tv spagnola sarà inserita in piattaforma, con la sua quinta e ultima stagione, a partire dal 3 Settembre.

Se la strategia di Netflix in termini di contenuti televisivi si dimostra in continuità con il passato, una netta discontinuità potrebbe arrivare per quanto concerne la pratica degli account condivisi. Rispetto al passato, la tv streaming ha deciso di cambiare passo in tal senso.

 

Netflix, parte la lotta agli account condivisi

Molti utenti, nel momento del login, sulla piattaforma stanno leggendo un testo criptico di errore. Questo è il messaggio: “Se non vivi con il titolare dell’account, ti serve un tuo account per continuare a guardare Netflix. È il tuo account? Ti invieremo un codice di verifica”

Il messaggio di errore è inviato a tutti gli utenti che hanno condiviso le loro credenziali di accesso con persone esterne al proprio nucleo domestico. Al tempo stesso, in unione a questo messaggio, la piattaforma impone anche un limite gli accessi del profilo.

Anche in Italia, gli sviluppatori di Netflix nelle prossime settimane amplieranno i controlli sugli account condivisi. L’obiettivo dei tecnici è quello di far rispettare le vigenti norme della piattaforma. Nonostante il 30% del pubblico condivida il proprio account con amici e parenti, l’unica condivisione possibile per i profili di Netflix è quella con gli elementi del proprio nucleo domestico. Per i trasgressori potrebbe essere previsto anche il ban, di pochi giorni o anche permanente.