bonus 1880

Bonus in arrivo per i lavoratori italiani, che con la busta paga vedranno ad agosto un un credito da 1880 euro.

Poco importa che si tratti semplicemente di un rimborso Iperf, in questo periodo un bonus cosi cospicuo fa gola a tutte le famiglie. Ma proviamo ad entrare nel dettaglio e scoprire chi puo’ accedere all’intero importo e come ottenerlo.

La detrazione massima che i richiedenti potranno ottenere sara’ erogata ai soggetti che abbiano un reddito complessivo inferiore a 8000 euro all’anno.

Potranno ricevere il bonus completo quindi i dipendenti che rientrano in questa fascia di reddito: in ogni caso, però, la cifra che arriverà direttamente in busta paga non potrà essere inferiore a 690 euro.

Mentre per quanto riguarda la soglia minima di detrazione Irpef: sale la quota arrivando ad un totale complessivo di 1380 sempre nel caso in cui il lavoratore non superi gli 8000 euro annui, ed risulti essere assunto con un contratto a tempo determinato.

Mentre vediamo cosa succede nel caso in cui il lavoratore superi queste cifre, dimostrando un reddito ben superiore a quanto stabilito dai requisiti per ottenere il bonus. Nel caso in cui la soglia dello stipendio percepito superi gli 8000 euro, ma rimane al di sotto dei 28000 euro, la detrazione Irpef sara’ di 978 euro. Questo vuol dire che all’aumentare del reddito del lavoratore, il bonus diminuisce. La norma stabilisce inoltre che questo processo cerra’ applicato fino a quando il reddito dovrebbe superare i 55000 euro (in questo non ci sara’ nessun bonus percepito).

Bonus Vaccino: un altro bonus da sfruttare

Un bonus di 50 euro direttamente in busta paga per i dipendenti che fanno il vaccino. E’ questa la nuova proposta che alcune aziende stanno introducendo in questi giorni a disposizione dei lavoratori dipendenti. La cifra messa a disposizione, ovviamente, non cambia la situazione economica delle migliaia di famiglie che in questo momento stanno vivendo un momento di crisi, ma anche 50 euro a fine mese possono essere importanti.