blank

La scorsa settimana vi abbiamo parlato dell’attacco informatico subito da Gigabyte il quale ha portato alla perdita a causa di un furto dati subito da un gruppo di hackers di circa 122Gb di dati, i quali contenevano alcune info in merito i processori di Intel e AMD, ebbene dopo un po’ di giorni a quanto pare questi dati sono finiti in circolazione ed ora sono visibili.

In rete sono comparse nuove indiscrezioni in merito la nuova serie di CPU EPYC di AMD (nome in codice Genoa), la quale segnerà il passaggio anche alla serie Zen4, l’architettura di prossimo arrivo in casa AMD.

A riportare tutto ciò è la testata ComputerBase, la quale attesta che i dati riguardanti i nuovi socket AMD SP5 (fascia server), progettati per la generazione di processori EPYC Genoa 7004 e AM5 (fascia consumer), sono stati sottratti durante l’attacco informatico ai danni di Gigabyte.

 

I dati sottratti

blank

Gli screenshot sopra sono stati postati dall’utente Twitter @KittyYYuko e molto probabilmente presto saranno fatti rimuovere da AMD, essi però chiariscono molti dettagli in merito alla serie Genoa vista leggermente nel Luglio di quest anno, nel dettaglio si vedono le compatibilità in termini energetici e termici per la piattaforma EPYC 7004, inoltre le immagini mostrano come sarà possibile equipaggiare le CPU con un massimo di 12 CCD (Core Complex presenti nei processori AMD) ognuno dei quali ospiterà fino a 8 core: la CPU top di gamma avrà dunque 96 cores e ben 192 threads.

Il TDP di default sarà di 320W e quello massimo di 400W, però secondo i dati questo SKU potrebbe raggiungere un picco massimo di 700W per un 1ms.