blank

TIM e Vodafone avrebbero risolto diverse cause pendenti con un accordo, precisamente un global settlement, che ha previsto il versamento, da parte di TIM, di 150 milioni di euro a vantaggio di Vodafone.

TIM e Vodafone sono state impegnate negli ultimi anni in numerosi accordi e scontri legali, vista la loro posizione di rilievo nel mercato delle telecomunicazioni fisse e mobili in Italia. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Vodafone e Tim dopo anni di lotte hanno raggiunto un accordo

Il groviglio di cause pendenti, adesso, sarebbe stato districato per volere delle due parti, tramite un accordo del valore complessivo di circa 2 miliardi di euro. È quanto riporta La Stampa dello scorso 10 Agosto 2021, che cita appunto il raggiungimento di un global settlement tra TIM e Vodafone Italia per mettere a posto le questioni in sospeso con una cifra riservata ma che dovrebbe essere vicina ai 150 milioni di euro, pagati da TIM a Vodafone.

Questa cifra sarebbe confermata dal fatto che, negli ultimi risultati finanziari del primo semestre dell’anno, l’equity free cash flow sarebbe stato influenzato da circa 148 milioni di euro legati a contenziosi, a fronte degli accantonamenti effettuati negli esercizi precedenti. Secondo quanto riportato, tra le varie cause pendenti che sono state risolte, c’è anche quella relativa al caso tra TIM e Teletu (marchio di Vodafone Italia) che aveva visto l’operatore ex monopolista chiedere 93 milioni di risarcimento a Vodafone per aver trattenuto indebitamente i clienti.

A sua volta, Vodafone aveva richiesto circa 1 miliardo di euro di danni per boicottaggio tecnico con il rifiuto delle attivazioni delle linee richieste. Inoltre, sono state risolte cause legate alle violazioni (o presunte tali) di normative Antitrust nei mercati all’ingrosso di accesso e anche la più recente causa da 100 milioni di euro che Vodafone aveva promosso in seguito al provvedimento AGCM con cui era stato sanzionato TIM per 116 milioni di euro.