sicurezza-telefonate-e-dati-di-tutti-sono-in-pericolo-causa-falla-imp4gt

Allarme sicurezza! Una falla soprannominata IMP4GT sta mettendo in pericolo telefonate e trasferimento dati degli utenti di tutto il mondo. Sembra uno scherzo, ma la situazione è più seria di quanto si possa immaginare. Addirittura qualcuno potrebbe prendere possesso della nostra identità e fare o dire cose a nostra insaputa, senza poterci far niente. Ecco tutti i dettagli di quella che sembra essere una criticità irrisolvibile.

 

La nostra sicurezza è in pericolo e la colpa è di IMP4GT

“Lasciate ogni speranza o voi che entrate”. Erano queste le parole che Caronte, nella Divina Commedia, pronunciava alle anime che doveva traghettare agli inferi. Se oggi Dante Alighieri fosse qui ne scriverebbe un’altra uguale per coloro che effettuano o ricevono chiamate e scambiano dati con lo smartphone. Praticamente tutti.

In pratica, i ricercatori dell’Università della Ruhr a Bochum e quelli della New York University Abu Dhabi, hanno scovato una falla nella sicurezza del 4G e molto probabilmente anche 5G. La gravità sta nel fatto che un cybercriminale, sfruttandola, può rubare l’identità di chiunque effettuando chiamate o inviando dati e messaggi al suo posto.

A rischio sicurezza sarebbero tutti coloro che utilizzano una rete LTE per colpa di IMP4GT, nome d’arte con cui hanno ribattezzato questo grave problema. In altre parole, non solo la nostra privacy, ma anche l’incolumità digitale dei nostri contatti è in serio pericolo.

 

Come potrebbero agire gli hacker sfruttando la falla IMP4GT

Il procedimento è tanto semplice quanto dispendioso in tempo ed energie. Questo ci conforta, perché nessuno si sognerebbe mai di rubare l’identità della signora Maria, a meno che non sia così ricca o famosa da essere appetibile a un cybercriminale. Quindi la nostra sicurezza non sembra essere troppo minacciata per ora.

In sostanza per mettere a segno IMP4GT occorre inserire degli errori nella crittografia di ciò che viaggia dallo smartphone alla stazione base. Potrebbero essere una chiamata, dei dati o messaggi di testo. In questo modo un hacker sarebbe in grado di decrittografarli e ricrittografarli a piacere così da raggiungere il suo scopo.

 

FONTELibero Tecnologia