blank

Gli smartphone sono diventati ormai dei compagni di vita a dir poco inseparabili, essi sono infatti la nostra porta di collegamento istantanea verso il mondo digitale, ci consentono infatti di restare sempre connessi con gli altri e di vivere la socialità digitale minuto per minuto.

Prima dei device tutto fare di oggi però, i protagonisti erano i cellulari, piccoli, tascabili e con poche funzioni, tra cui la principale era quella di effettuare chiamate, essi ci hanno accompagnati per oltre un decennio fino all’avvento dei moderni devices, che piano piano (ma neanche troppo piano) hanno soppiantato i predecessori, grazie ovviamente alle incredibili funzionalità implementate fin da subito e negli anni.

Alcuni utenti però, sono rimasti affezionati al passato, stiamo nel dettaglio parlando dei collezionisti, che tuttora sono alla ricerca di vecchi modelli di grande valore storico e sono disposti a pagare anche ingenti somme di denaro pur di impossessarsene.

 

I modelli che valgono di più

  • iPhone 2G: Il primo iPhone di sempre, progettato e presentato ufficialmente dallo storico CEO Apple Steve Jobs, segnò il passaggio all’idea di smartphone attuale, il suo attuale valore di mercato è di circa 2000€ se completo di confezione.
  • Nokia 3310: Noi tutti lo abbiamo sicuramente visto in qualche vignetta ironica, ha attualmente un valore di mercato di 400€, grazie soprattutto al fatto di montare a bordo la prima versione del famoso videogioco Snake.
  • Mobira Senator: Dispositivo di casa Nokia, ad un primo sguardo  può apparire come una radio a onde corte ma non è così, infatti tra le mani abbiamo un telefono a tutti gli effetti, il suo valore oscilla tra i 1000 e i 2000 euro.
  • Sony Ericsson t28: Cellulare tra i primi a vantare dimensioni decisamente più minimali, costituisce il classico cellulare da ufficio di un tempo, versatile e funzionale, il suo valore può arrivare a 500€.