blank

Apple ha presentato un brevetto pensato per nascondere il notch contenente fotocamere e altri sensori quando questi non vengono usati. In poche parole l’utente potrà scegliere quando visualizzarlo e quando no.

Le modalità sono due: una parte del panello che si piega per rivelare i sensori, o tutto lo schermo che scorre leggermente verso il basso per lasciare spazio alla finestra con i sensori. Scopriamo insieme più dettagli.

 

Apple vi permetterà di scegliere: si notch, no notch

Ormai si sa che pubblicare un brevetto non significa dargli necessariamente vita futura in un prodotto finito, è però vero che anche tra gli estimatori di iPhone il notch è l’elemento che spesso ha ricevuto più critiche, nonostante ospiti componenti essenziali come la fotocamera TrueDepth per il Face ID.

Il brevetto registrato da Apple e scovato da Patently Apple sembra però essere pensato per andare in questa direzione, dato che il suo scopo è quello di nascondere alla vista i sensori sul bordo superiore dell’iPhone quando questi non sono in uso. Le visioni brevettate da Apple per raggiungere questo scopo sono due e sono chiaramente intuibili guardando le figure estratte dalla documentazione.

Una prevede un sistema di apertura e chiusura che potremmo definire “a vasistas” e che piega verso il retro del telefono lo schermo con la matrice di pixel quel tanto che basta per dare spazio alla fotocamera anteriore e agli altri sensori. L’altro sistema considera invece il pannello OLED che viene fatto scivolare leggermente verso il basso arrotolandosi attorno a un perno per lasciare una finestra aperta per la fotocamera anteriore e gli altri sensori.

In entrambi i casi viene quindi previsto un panello OLED pieghevole: nella prima soluzione solo per la parte superiore, mentre per lo schermo che si “arrotola” anche per quella inferiore.