blank

L’intero mondo del gaming parla ormai di Battlefield 2042, gioco pronto a debuttare proprio nei prossimi mesi sul mercato. Una delle situazioni più interessanti degli ultimi tempi però riguarda l’incontro con gli azionisti EA, il quale sarà il futuro del celebre franchise. Proprio in questo senso, stando alle parole del CEO Andrew Wilson, Battlefield andrebbe visto nelle vesti di un live service.

Proprio durante la conferenza stampa la domanda posta da uno degli azionisti è stata molto interessante. L’interrogativo ha riguardato l’eventualità di una futura pubblicazione regolare, proprio come un tempo, con un nuovo titolo in arrivo ogni due anni. Proprio su questo Wilson a scelto di rispondere che, nonostante si tratti di una proposta sensata, in questo momento bisognerebbe intendere Battlefield come un live service.

 

Battlefield: arriva il nuovo 2042 ma Wilson dice di vedere il franchise come un live service

Quello che stiamo facendo con il lancio di questo gioco (Battlefield 2042), rivoluziona e reinventa quello che il nostro titolo di guerra su ampia scala rappresenta in termini di gameplay. Inoltre abbiamo annunciato Battlefield Portal, che coinvolgerà a lungo gli utenti con contenuti realizzati da loro stessi.“, ha poi aggiunto alla fine Wilson.

L’obiettivo dell’azienda è quindi quello di generare un vero ecosistema di gioco che sia attivo tutto l’anno su ogni piattaforma. Tutto ciò dovrà essere supportato da aggiornamenti regolari e a lungo tempo. Tutti coloro che invece aspettano Battlefield 2042, dovranno attendere fino al prossimo 21 ottobre, data nella quale si partirà con la disponibilità per PS5, PC, Xbox Series X | S, PS4 e Xbox One.