clima-estate-da-paura-con-caldo-torrido-e-tempeste-solari-in-arrivo

Il clima terrestre sta spaventando tutti! Questa estate è da fine del mondo e mette paura per il caldo torrido e le tempeste solari in arrivo. Non solo, ma temporali e grandinate stanno causando danni ovunque. A questi si aggiungono gli incendi, che ogni giorno bruciano ettari di Italia mettendo in pericolo la vita delle persone. Sono tutti effetti di un pericoloso cambiamento climatico che sta sovvertendo le stagioni in tutta Europa, anzi in tutto il mondo.

 

Dalle tempeste solari ai temporali: ecco il clima che nessuno più riconosce

Nessuno più sta riuscendo a riconoscere il clima estivo che una volta accompagnava le nostre calde vacanze. Certo, non mancava qualche temporale, anche vigoroso, con qualche chicco di grandine, ma mai situazioni simili a quelle verificatesi nei giorni scorsi.

Colonne di auto distrutte da palline da tennis che in realtà erano chicchi di ghiaccio piovuti dal cielo. Caldo torrido con punte fino a 45 gradi che sta causando incendi soprattutto nelle isole quali Sardegna, in primis, e Sicilia oltre ad altre Regioni del Sud Italia.

Il clima sembra impazzito provocando temporali con trombe d’aria e vento forte che ha scoperchiato i tetti di molte case nella zona di Reggio Emilia e tempeste solari che in tutto il mondo creano disturbi nelle telecomunicazioni e nel segnale satellitare.

 

Tempesta solare: che rischi ci sono per la Terra

Ed è proprio di queste ultime che vogliamo parlarvi. La notizia, poi smentita, di una tempesta solare in arrivo verso la Terra ha spaventato un po’ tutti. Ci sono rischi reali? Lasciamo che a rispondere sia Vincenzo Capozzi, esperto di clima, docente dell’Università degli studi di Napoli Parthenope, collaboratore tecnico scientifico Rai e meteorologo dell’Osservatorio Montevergine. Ecco le sue parole in merito, pubblicate in un articolo-intervista di orticalab.it:

Le tempeste geomagnetiche di origine solare non sono un evento anomalo. Fanno parte della normale attività del Sole che, di tanto in tanto, espelle dalla sua superficie questa materia e che successivamente può raggiungere il nostro pianeta. Noi siamo protetti dal campo magnetico quindi, nella peggiore delle ipotesi, potremmo avere un disturbo alle linee di comunicazione. Questo perché il vento solare raggiungerebbe i satelliti presenti nella nostra stratosfera. C’è anche una possibile conseguenza positiva ed affascinante come quella che si manifestò in Texas negli anni ’80, quando una tempesta solare permise ai suoi abitanti di ammirare l’aurora boreale“.

FONTEorticalab