Android: tutti i titoli a pagamento della lista sono gratis sul Play Store, sono 14Anche se Android è un sistema operativo piuttosto versatile sotto più punti di vista, la stragrande maggioranza degli utenti si affida al Play Store di Google per scaricare e aggiornare la propria libreria di app e giochi. Non è perfetto, ovviamente, ma nessuno store digitale lo è. Gli sviluppatori, in particolar modo, possono essere vittime di ogni sorta di insidie, talvolta causate da Google stesso.

Questa settimana, alcune app stanno fronteggiando dei divieti sul Play Store a causa di una regola preesistente relativa ai contenuti sessuali. Non è la prima volta che Google rimuove un intero “genere”. Nel 2019, ad esempio, le app mirate a facilitare la consegna della marijuana – nei Paesi in cui è legale – sono state eliminate o costrette a ricorrere a stratagemmi per rimanere attive e funzionanti. Non importa quanto sia di nicchia un’app o un’intera categoria, può essere frustrante talvolta sapere che un’app che tanto amiamo non è più disponibile. Questi casi di rimozione fulminea sono più frequenti di quanto si possa pensare. Quante volte abbiamo dovuto dire addio ad un’app?

Google Play Store: storia senza fine di applicazioni a volte rimosse ingiustamente

Naturalmente, non tutti i takedown sono ragionevoli. Il risultato è che gli sviluppatori si danno da fare per trovare una soluzione. Il client di chat Element è stato sospeso all’inizio di quest’anno per contenuti offensivi, anche se alla fine Google ha ammesso che si trattava di un errore. Slide, un popolare browser Reddit di terze parti, è stato rimosso nel 2020 e, sebbene Google abbia successivamente ripristinato l’app, non ha mai offerto una spiegazione valida. Non possiamo dimenticare uno dei casi più paradossali di tutti: quando il Play Store ha rimosso un’app per riprodurre video che supportano file “.ass“, a causa della parola ambigua. Tuttavia, non c’è nulla di scurrile in quel termine, trattasi di un formato di sottotitoli standard.

La verità è che queste vicende non mancano mai, da cause legali di alto profilo ad app vietate di cui non sentiremo mai più parlare. Mentre il team del Play Store sta facendo del suo meglio per trovare un equilibrio tra sicurezza e una gamma più ampia possibile di servizi offerti, queste rimozioni hanno probabilmente colpito molti di noi almeno una volta.