Dai dati rilevati relativi dalle società di ricerche Counterpoint e Omdia, che hanno fotografato il mercato dei produttori di smartphone in questa prima parte dell’anno, è rimasta in ombra l’ottima performance ottenuta da OnePlus i cui risultati sono finiti in quelli di OPPO in quanto, ovviamente, fa parte del suo gruppo.

Ma la ex startup cinese si è resa protagonista di un semestre che non può assolutamente passare inosservato con spedizioni globali di smartphone nella prima metà del 2021 che, secondo i dati ufficiali, sono cresciute del 257% anno su anno. Relativamente al solo mercato americano, secondo Counterpoint c’è stato un incremento del 428%. Scopriamo maggiori dettagli.

 

OnePlus: i dati estratti mostrano vendite alle stelle

La prima metà del 2020 è stata pesantemente condizionata dall’esplosione della pandemia, ragion per cui, nel confronto anno su anno, sono colorate di verde le percentuali di quasi tutte le aziende. Quella di OnePlus è però una crescita che non passa inosservata. Una delle possibili chiavi di lettura, che spiegherebbe buona parte del successo riscosso da OnePlus negli Stati Uniti, arriva dall’analista senior Maurice Klaehne di Counterpoint.

Ecco le parole di quest’ultimo: “Con l’introduzione di OnePlus Nord N100 e Nord N10 a gennaio, l’azienda ha guadagnato rapidamente quote di mercato grazie a Metro by T-Mobile. Inoltre è pure presente nei listini di T-Mobile con i prodotti premium OnePlus 9 e OnePlus 9 Pro. OnePlus ha ulteriormente rafforzato la sua presenza nel mercato nel secondo trimestre dell’anno con l’abbandono di LG del mercato smartphone, ed al contempo OnePlus Nord N100 è stato per mesi uno degli smartphone più gettonati del listino Metro“.

OnePlus, quindi, oltre ad aver guadagnato terreno con i suoi prodotti di fascia bassa ha anche rafforzato la presenza nel segmento premium approfittando allo stesso tempo dell’uscita di scena di LG che, ricordiamo, era decisamente forte sul mercato statunitense. Infine, il CEO e fondatore dell’azienda, Pete Lau, ha commentato: “La crescita che vediamo adesso dimostra che il nostro approccio di voler offrire dispositivi di fascia alta a prezzi competitivi è in linea con le esigenze della nostra community”.