blank

Con i risultati finanziari pubblicati ieri da Vodafone Group, con una crescita a 2,6 milioni di clienti del second brand ho., il gruppo inglese ha anche spiegato come la migrazione delle utenze PosteMobile su rete Vodafone verrà completata entro fine luglio 2021.

Ad inizio mese abbiamo riportato come PosteMobile ha iniziato a migrare blocchi da 100.000 utenze a notte, dando una accelerazione non indifferente a questa operazione, ma segnalando anche che per fine luglio sarebbe terminata solo una prima parte di questo processo. Scopriamo insieme i dettagli.

 

PosteMobile: la migrazione verso Vodafone continuerà dopo agosto

Se per Vodafone dunque a fine luglio l’operazione sarà completata, stando a fonti interne a PosteMobile, dalla migrazione sono al momento escluse tutte le utenze business, su cui si procederà in un secondo momento (probabilmente a settembre). Non solo, stando alle stesse fonti, all’8 luglio risultavano migrate 800.000 utenze, proseguendo al ritmo di 100.000 a notte (5 giorni su 7 alla settimana), ad oggi risulterebbero su rete Vodafone circa 2 milioni di SIM.

La migrazione verrà poi messa in pausa dal 30 luglio fino ad agosto (per eccellenza, il mese delle ferie degli italiani), dunque per la fine di questo mese appare davvero improbabile poter ipotizzare un completamento. I clienti PosteMobile che per il 30 luglio non avranno ricevuto il messaggio SMS con l’avviso di passaggio su rete Vodafone, dovranno quindi attendere settembre. Fateci sapere nei commenti e nella Community Facebook dedicata a PosteMobile, se la vostra utenza risulta ancora su rete WINDTRE.

Vi ricordo l’annuncio dell’operatore di inizio luglio 2021: “A giugno abbiamo iniziato la migrazione dei clienti PostePay MVNO sulla nostra rete e prevediamo che la migrazione venga completata entro la fine di luglio“. Così non sarà, ma sicuramente entro la fine dell’anno la migrazione sarà completata.