asteroide-una-cometa-gigante-diretta-verso-il-sole

Allarme asteroide! È stata avvistata una cometa gigante diretta verso il Sole. Davvero come hanno riportato alcune notizie questo asteroide si schianterà contro il Sole innescando una possibile fine del mondo? Oppure si tratta dell’ennesima fake news sull’apocalisse per fare audience? Scopriamo insieme tutta la verità su questo corpo celeste che sta spaventando molti.

 

Un asteroide gigante va verso il Sole: è subito bagarre alla notizia

All’idea che un asteroide gigante stia viaggiando in direzione del Sole, e potrebbe entrare in collisione, si è accesa subito una bagarre alla notizia. Incuranti della reale possibilità di diffondere fake news, molti hanno riportato lo scoop come se entro il 2031 dovesse sopraggiungere l’apocalisse.

Una cosa vera che riguarda questa vicenda è solo l’asteroide gigante che è stato avvistato dagli astronomi a inizio mese. Le sue dimensioni sono imponenti, si parla che questa cometa sia lunga tra i 100 e 200 chilometri circa.

Decisamente più grande dell’Isola delle Hawaii, gli scienziati hanno chiamato questo asteroide C/2014 UN271. Colin Snodgrass, astronomo presso l’Università di Edimburgo, ha affermato: “Con un ragionevole grado di certezza, è la cometa più grande che abbiamo mai visto“.

Per ora questo asteroide si sta muovendo all’interno dell’orbita di Nettuno. Il suo viaggio, nei prossimi dieci anni proseguirà all’interno del sistema solare toccando diverse tappe, ma non fermerà la sua corsa quando, nel 2031, arriverà a circa un miliardo di chilometri dal Sole.

Gli scienziati infatti confermano che è alquanto improbabile una possibile collisione con la stella madre del Sistema Solare. Tant’è che l’asteroide, poco dopo il suo avvicinamento, riprenderà la corsa sfiorando molto probabilmente Saturno, ma anche qui senza danni.

Entro questo lasso di tempo gli astronomi asseriscono che, con ottimo telescopio e durante la notte, sarà possibile individuare e osservare questo asteroide. Quindi possiamo tutti dormire sonni tranquilli dato che la cometa in oggetto, dalle dimensioni di un isola, non si schianterà contro il Sole scongiurando così un’apocalisse.

Diversa fine invece ha fatto l’asteroide caduto in Norvegia e di cui tutti ora sono alla ricerca dei detriti che potrebbero rivelare aspetti molto importanti su questi corpi celesti.

FONTELa Stampa