peaky-blinders-netflix

In una dichiarazione, Stephen Knight ha dichiarato: “Peaky Blinders è tornato e con il botto. Dopo il ritardo di produzione forzato a causa della pandemia, troviamo la famiglia in estremo pericolo e la posta in gioco non è mai stata così alta. Crediamo che questa sarà la migliore serie. di tutti e siamo sicuri che i nostri fantastici fan lo adoreranno. Ma anche se la serie TV volgerà al termine, la storia continuerà in un’altra forma, annuncia infine nel suo discorso.

Perché Peaky Blinders è stato cancellato?

Parlando alla stampa dopo aver vinto un BAFTA nel 2018, Knight ha dichiarato: “La mia ambizione è di farne la storia di una famiglia che si trova tra due guerre, quindi ho sempre immaginato che la serie si concluda con la prima sirena antiaereo a Birmingham udita nel 1939.”

Quando Knight pronuncio’ queste parole, lo spettacolo aveva mandato in onda la stagione 4, il che significa che i fan si aspettavano che lo spettacolo arrivasse almeno fino alla stagione 7.

E’ davvero la fine per Peaky Blinders?

Sul motivo per cui lo spettacolo sta finendo leggermente prima di quanto i fan si aspettassero, sembrano esserci una serie di fattori. Knight, ad esempio, è più impegnato che mai e deve destreggiarsi tra Peaky Blinders e una serie di altri progetti, tra cui la seconda stagione del suo dramma Apple TV+: See. Secondo IMDB, sta anche scrivendo un film sulla principessa Diana con Kristen Stewart, un thriller di Jake Gyllenhaal e Benedict Cumberbatch intitolato Rio più una serie intitolata SAS: Rogue Heroes, che parla della formazione dell’unità delle forze speciali britanniche. È anche produttore esecutivo di un imminente adattamento di Great Expectations.

Cillian Murphy ha anche una serie di progetti in cantiere che suggeriscono che potrebbe essere pronto a passare dall’interpretare Tommy Shelby dopo otto anni nel ruolo. Oltre a recitare nell’imminente Quiet Place Parte II, che è stato uno dei tanti film la cui data di uscita è stata posticipata a causa del coronavirus, sta anche girando un adattamento cinematografico del libro di Michael Morpurgo: Kensuke’s Kingdom, ed è impegnato sul dirigere un film sull’icona della controcultura britannica Richard Neville.