blank

Il colosso Oppo, solamente qualche giorno fa, attraverso un post pubblicato su Weibo aveva mostrato alcuni dettagli riguardo la prossima tecnologia proprietaria di ricarica rapida che sarebbe stata svelata nella giornata di ieri.

Il colosso cinese ha mantenuto l’appuntamento e, proprio ieri, ha svelato alcune nuove tecnologie di ricarica che puntano a salvaguardare la salute delle batterie durante la ricarica rapida e un nuovo traguardo per la propria ricarica rapida da 65W. Scopriamo maggiori dettagli.

 

Oppo punta a preservare le batterie con le nuove tecnologie di ricarica

L’azienda sostiene che, grazie alle proprie capacità e conoscenze in ambito hardware e software di intelligenza artificiale, sia in grado di far collaborare questi elementi al fine di ridurre la perdita di capacità delle batterie dopo numerosi cicli di ricarica. Una delle questioni più annose quando si parla delle batterie degli smartphone è la perdita di efficienza e capacità con l’ammontare dei cicli di ricarica, fenomeno causato anche dalle tecnologie di ricarica rapida che puntano a ricaricare lo smartphone nel minor tempo possibile ma spesso a scapito della salute a lungo termine della batteria.

OPPO afferma che una batteria che implementa le nuove tecnologie di ricarica proprietarie del brand avrà perso solo il 20% di capacità massima dopo 1500 cicli di carica. L’azienda ha realizzato un chip che si occuperà di rilevare eventuali comportamenti anomali nel voltaggio della batteria e avvertirà l’utente nel caso in cui sia necessario effettuare un controllo della stessa in assistenza o se deve essere sostituita.

Infine il colosso ha annunciato che, grazie all’implementazione di queste tecnologie, la ricarica a 65W è ora più rapida del 20% ed è in grado di ricaricare completamente una batteria da 4500 mAh in 30 minuti. OPPO non ha menzionato eventuali prodotti futuri che potrebbero vantare queste tecnologie di ricarica quindi non ci resta che rimanere in attesa di eventuali aggiornamenti.