green-pass-obbligatorio-ristoranti-discoteche

Il Green Pass sta diventando esponenzialmente sempre più importante per il nostro paese. A causa della diffusione rapida della variante Delta, il governo ha deciso per usare tale strumento, questa certificazione, per essere usata anche per altri servizi, come i ristoranti o le discoteche. Si tratta di un tentativo per ridurre i contagi senza dover di nuovo mettere mano a limitazioni stringenti come un lockdown, anche solo parziale.

Questa mossa fatta per allargare l’utilità del Green Pass è necessaria per evitare un nuovo cambio di colore delle regioni. Cinque di queste stanno rischiando di passare di nuovo in zona gialla in poco senza mosse ben studiate. Il tentativo del governo e delle autorità è di arrivare a ferragosto con tutte le regioni incolore, anche se ovviamente si spera di riuscire a evitare del tutto un cambiamento.

 

Green Pass necessario per i ristoranti al chiuso

Il primo cambiamento del Green Pass è stato quello legato all’uso per i viaggi a lunga percorrenza in Italia e non solo per l’estero. Adesso si sono aggiunti i ristoranti al chiuso, ma è solo un esempio. In realtà il certificato sarà necessario per tutte quelle attività in cui sono previsti assembramenti, anche solo per quando si entra o si esce quindi palestre, convegni e tanto altro ancora.

Queste misure, a questo punto della situazione, servono per cercare di ritardare il più possibile l’aumento dei contagi al tempo stesso portando avanti il programma vaccinale. La variante Delta è particolarmente subdola e il solo Green Pass non basta per cercare di invertire l’attuale tendenza.