blank

L’azienda nazionale più famosa in tutta Italia è senza alcun dubbio Poste Italiane, l’agenzia vestita di giallo vanta intorno a se una cerchia di clienti a dir poco assoluta, conquistata negli anni grazie ai propri servizi sempre efficienti e con costi di gestione davvero accattivanti, basti pensare alle PostePay o ai conti BancoPosta.

Tutto ciò dunque negli anni ha generato un’imponente platea di clienti, dettaglio che però nasconde per sua stessa natura un lato oscuro, esso ha infatti reso Poste Italiane l’involontaria protagonista di numerosissime truffe, portate avanti da truffatori che sfruttano il buon nome di Poste per ingannare gli utenti e sono attratti dall’enorme utenza dal momento che garantisce una maggiore probabilità di successo.

I tentativi di inganno prendono forma di attacchi phishing perpetrati attraverso SMS o mail ingannevoli che inducono chi le legge a consegnare con le proprie mani i dati di vitale importanza.

 

Phishing Poste Italiane

blank

Come potete ben leggere l’attacco phishing contro gli utenti Poste Italiane prende corpo in un SMS spacciato indebitamente per una comunicazione ufficiale che avviserebbe l’utente di un’anomalia sul conto corrente da risolvere accedendo presso un apposito link inserito poco più in basso.

Inutile stare a dire che quel link conduce alla piattaforma di phishing vera e propria, esso rimanda infatti ad una falsa area clienti che ricalca fedelmente quella di Poste, ove le vostre credenziali non appena inserite verrebbero immediatamente copiate e rubate, con esiti infausti per i vostri risparmi.

Il consiglio è dunque di diffidare sempre e comunque da questo tipo di SMS, troppo caserecci per essere ufficiali.