blank

In estate, anche in coincidenza delle nuove decisioni del Governo, sono arrivate importanti novità per il Fisco. Il Decreto Legge emanato lo scorso 30 Giugno ha infatti alcuni paragrafi dedicati all’invio delle cartelle esattoriali nelle case degli italiani.

 

Fisco, il pagamento delle tasse è sposato a dopo l’estate

Sullo schema dei meccanismi dei mesi precedenti, anche in quest’occasione e il Governo ha proposto una proroga per chi ha delle tasse in arretrato. La precedente data dal 30 Giugno è stata ora aggiornata al 31 Agosto. Se lo stop per i pagamenti verso il Fisco si concluderà alla fine di Agosto, a partire dal 1 Settembre si sbloccheranno le cartelle esattoriali degli italiani in debito con il Fisco.

L’ulteriore proroga per le tasse è coincisa con il proseguo della grave situazione economica legata all’emergenza pandemica. A beneficiare di tale proroga ci sono sia i singoli cittadini che le Partite IVA.

Le ultime rilevazioni da parte del Fisco parlano di dati a dir poco impressionanti. Stando ai numeri dell’Agenzia delle Entrata, ci sono circa 50 milioni di cartelle esattoriali da inviare nelle case e nelle abitazioni dei cittadini nei prossimi mesi. Il totale in termini assoluti di cittadini coinvolti raggiungere la quota di 9 milioni. 

Il Fisco ha già elaborato un progetto operativo per l’invio di questa vasta mole di comunicazioni nella case degli interessati. L’ente si avvarrà del supporto strategico di Poste Italiane per completare la spedizione delle istanze. In caso di partenza delle tasse il 1 Settembre ci sarebbero i margini per completare l’operazione entro l’anno.