Contatori modificati: il trucco che riduce a zero la bolletta degli italiani

Non sarebbe la prima volta che si sente parlare di truffa dei contatori, i quali ormai sono diventati un metodo per risparmiare sia sulla corrente elettrica, sia sul gas che sull’acqua. I furbetti riescono a portare avanti i metodi ormai arcaici che sono in grado di bloccare il contatore.

In alcuni casi infatti viene apposto un magnete in prossimità del contatore, il quale provvederà a rallentarlo. In questo modo sarà possibile pagare cifre nettamente inferiori o addirittura ridurle a zero. Le forze dell’ordine però hanno arrestato ultimamente tantissime persone, le quali saranno condannati ad un risarcimento così come ad alcuni anni di reclusione. 

 

Truffa dei contatori: anche gli stessi proprietari dei contatori possono essere truffati

C’è anche una truffa che questa volta non vede il proprietario del contatore come connivente. Si punta infatti a far firmare alcuni moduli o in alcuni casi a registrare delle call di conferma per l’attivazione di contratti di cui non si conosce la natura. Questo il racconto di una signora che ha affrontato la truffa al telefono:

Non è stato facilissimo tirarmi fuori da questa storia : la signora al telefono, con accento spiccatamente dell’est, era molto insistente e diceva che l’azienda aveva il preciso mandato di incontrare personalmente i clienti perché con la liberalizzazione del mercato ne aveva persi parecchi e in questo modo cercava di recuperarli. E mi dicevano che non era possibile ricontattarli, ma che la prassi era che fossero loro a chiamarmi per fissare un appuntamento a casa mia. Quando i miei sospetti sono stati confermati dall’Enel ho deciso di scrivere al Carlino perché non vorrei che, dagli e dagli, qualcuno ci cascasse”.