YouTube, Google, Android, Android TVYouTube è diventato un fenomeno planetario nel campo del video online ma è stato ultimamente osteggiato dal potere di un’applicazione altrettanto famosa che tutti quanti noi conosciamo con il nome di Tik Tok. La celebre piattaforma di video brevi ha guadagnato terreno in poco tempo costringendo il direttivo Google ad ingegnarsi con una nuova versione della sua celebre piattaforma. Anche in Italia arriva, dopo l’annuncio iniziale per 100 Paesi, la novità Youtube Shorts. Scopriamo che cosa intende offrire.

 

Youtube Shorts arriva oggi in Italia

Da Mountain View fa notizia l’arrivo ufficiale della nuova versione del sistema di condivisione dei video online. In particolare la data di oggi, 14 Luglio 2021, fungerà da apripista per un nuovo modo di condividere le clip, accompagnato da un annuncio che recita testualmente:

“La versione beta di YouTube Shorts sarà disponibile per tutti in Italia a partire dal 14 luglio prossimo. Sappiamo che ci vorrà del tempo perché funzioni al meglio, ma non vediamo l’ora che lo proviate. Contiamo sul vostro aiuto per costruire insieme un’esperienza di video in formato breve di prim’ordine proprio qui, su YouTube”.

Ciò che fino ad ora si poteva solo visualizzare ora si potrà realizzare e condividere con i creators pronti ad accrescere la loro popolarità con i nuovi strumenti di creazione dei filmati. Questi comprendono in particolare la videocamera multi-segmento per unire più videoclip, la possibilità di registrare con la musica, e i controlli di velocità. Potremo anche campionare l’audio dei video disponibili su Youtube con ulteriori opzioni che inglobano la possibilità di:

  • aggiungere testo in specifici punti del video
  • campionare l’audio di altri Shorts
  • aggiungere sottotitoli agli Shorts in modo automatico
  • registrare video di durata massima di 60 secondi
  • aggiungere clip dalla galleria dello smartphone all’interno delle registrazioni effettuate con la videocamera Shorts
  • applicare filtri per correggere il colore dei video

Un esempio di questa nuova applicazione viene riassunta nel video teaser che segue: