Variante delta

La variante Delta del Covid si sta ormai diffondendo rapidamente in tutto il mondo e sembra essere davvero inarrestabile. Il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), Tedros Adhanom Ghebreyesus, durante la conferenza stampa di rito per fare il punto della situazione sulla pandemia da coronavirus, ha dichiarato: “La scorsa settimana ha segnato la quarta settimana consecutiva di aumento dei casi di Covid-19 a livello globale“. I casi aumentano in tutte le 6 regioni dell’OMS, al di fuori di una. Dunque, dopo 10 settimane di calo, i decessi stanno nuovamente aumentando. Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo.

Variante Delta: ormai presente in 104 Paesi del mondo

La variante Delta del Covid “è ora presente in più di 104 Paesi e prevediamo che presto diventerà il ceppo dominante in circolazione in tutto il mondo”. In più, continua a sottolineare Ghebreyesus, sempre durante la consueta conferenza stampa, che “il Covid sta continuando a cambiare e diventare sempre più trasmissibile”.

Di fatto, sembra che la ormai nota variante indiana, chiamata Delta, si stia diffondendo in una maniera del tutto differente. Pare anche che stia correndo nei luoghi con un’alta copertura vaccinale. In questi Paesi, sempre secondo Ghebreyesus, “il mutante di Sars-CoV-2 si sta diffondendo rapidamente, infettando soprattutto persone non protette e vulnerabili ed esercitando costantemente pressione sui sistemi sanitari”.

Nei Paesi dove la copertura vaccinale è bassa “la situazione è particolarmente grave. Delta e altre varianti altamente trasmissibili stanno guidando ondate catastrofiche di Covid, che si stanno traducendo in un numero elevato di ricoveri e decessi”.

FONTEIl Messaggero