vaccini-covid-19-johnson-variante-delta

Nelle ultime settimane sono uscite notizie su come i vaccini attualmente utilizzati in Europa e in Italia hanno una buona efficacia contro la variante Delta. In realtà, è sempre mancato un trattamento da queste liste ovvero quello di Johnson & Johnson. Anche se si tratta di quello meno utilizzato nel continente, milioni di persone sono state vaccinate con il suddetto quindi è importante capire la sua efficacia nell’attuale contesto della quarta ondata.

I risultati ottenuti da due studi che hanno avuto come focus tale trattamento. “Il messaggio è che il vaccino J&J sta inducendo un’immunità davvero buona, davvero a lungo termine, almeno in questo momento. Sembra essere efficace per circa il 90% contro la variante Delta, molto simile ai vaccini mRNA, il che è davvero, penso, davvero eccitante e una buona notizia”. Da notare, che come gli altri trattamenti, si parla della possibilità di evitare i casi più gravi del Covid-19.

 

Vaccini Covid-19: l’efficacia di Johnson e Johnson

Si tratta di una notizia importante visto che c’erano dubbi sull’efficacia di tale vaccino contro la nuova variante del coronavirus. A differenza degli altri vaccini richiede solo una dose e per questo è sempre stato visto il più comodo come anche il meno indicato per le persone a rischio visto la probabile meno protezione fornita nel tempo.

Dopo questi risultati si sta anche parlando se ci sarà la necessità di una dose di richiamo. Gli altri vaccini richiedevano due dosi e adesso si parla di una terza come richiamo finale. Con Johnson & Johnson diventa possibile ricevere una non preventivata seconda dose.