profezie-cattolici-in-fermento-per-le-rivelazioni-di-una-suora-santa-faustina

Continua a cresce l’idea di un’imminente fine del mondo. Il Covid-19 ha segnato la vita di molte persone disseminando così il panico. Strano, ma vero, anche il mondo di alcune religioni non fa esclusione. Infatti molti cattolici sono in fermento per le rivelazioni di una suora. Sono state scoperte alcune sue profezie apocalittiche dai suoi diari. Scopriamo insieme di cosa si tratta e perché preoccupano così tanto alcuni fedeli.

 

Una suora ha predetto la fine del mondo: tutti spaventati dalle sue due profezie

Sono in molti i cattolici spaventati da due di quelle che sembrano proprio essere profezie sulla fine del mondo. In questa religione si crede nel culto dei santi e vengono sovente rivolte preghiere per trovare il loro favore.

Questa volta sembra che, invece di tranquillizzare, alcuni ritrovamenti abbiano innescato il panico tra alcuni fedeli. Si tratta di due profezie scritte da quella che viene definita “Santa Faustina“. Contenute nei sui diari, il loro tema è abbastanza lugubre, anzi oscuro, per restare in tema con le sue profezie.

Scopriamo insieme il testo integrale di una delle sue profezie: “Il mondo non esisterà più a lungo e Dio vuole ancora, prima della sua fine, concedere alle persone le grazie affinché nessuno possa affermare, durante il giudizio, di non avere conosciuto la bontà di Dio e non aver sentito della sua Misericordia“.

Da qui come si riconoscerà, secondo “Faustina”, l’arrivo dell’apocalisse? Ecco la seconda profezia: “Prima che giunga il giorno della giustizia, sarà dato agli uomini questo segno in cielo: si spegnerà ogni luce in cielo e ci sarà una grande oscurità su tutta la terra“.

Ebbene sì, anche i cattolici sembrano preoccuparsi per la fine del mondo. C’è quindi fermento per queste due profezie. A nostro avviso non c’è nulla da temere e se vi dovesse capitare di restare al buio insieme il vostro quartiere, non vi preoccupate, in estate succede a causa dell’alto consumo di energia elettrica dovuto ai troppi climatizzatori accesi.

In conclusione, non servono più queste profezie funeste per diffondere adrenalina. Oggi sono gli scienziati stessi a rivelarci la data della fine del mondo.