dieselCombustibili fossili contro energie rinnovabili, passato contro nuove tecnologie, elettrico contro diesel; in questi ultimi tempi il mondo delle quattro ruote sta vivendo un momento a metà tra lo scontro e la transizione. Il futuro, questo appare evidente, è delle auto elettriche; il presente tuttavia è ancora nelle mani dei combustibili fossi e soprattutto del diesel.

Il motivo di questa supremazia è facilmente spiegabile attraverso alcuni punti che rendono le auto a gasolio, per adesso, più appetibili rispetto a quelle elettriche. Benché il tema delle emissioni sia sempre più a cuore delle persone pesa ancora in modo determinante il costo di un singolo modello. Bisogna infatti chiarire un punto riguardante le numerose sovvenzioni messe a disposizione dal Governo negli ultimi tempi.

Diesel: ecco perché il diesel è ancora in vantaggio sull’elettrico

 

È vero, come sopra accennato, che le vetture ibride, o completamente elettriche, siano soggette a sovvenzioni, ma le stesse sovvenzioni, in molti casi, sono destinata anche alle vetture a diesel. Questo, unito ai prezzi più bassi delle vetture a gasolio, indirizza il mercato in modo deciso.

Inoltre ci sono anche altri due aspetti che vengono tenuti in considerazione. Il primo riguarda l’affidabilità; i vecchi motori infatti tendono dare una percezione di maggior sicurezza in termini di guasti. Il secondo invece è di carattere logistico; pesa molto infatti la scarsa diffusione delle torrette per la ricarica dei mezzi elettrici. La mancanza di infrastrutture adeguate dunque continua a costituire un freno per la crescita delle vendite delle vetture che sfruttano le tecnologie di ultima generazione.