Il nuovo Google Pixel 6 dovrebbe arrivare entro la fine del 2021. Sono già trapelate online le informazioni sul design del dispositivo e le rispettive funzionalità.

Look del nuovo Google Pixel 6

Entrambi i dispositivi della serie Pixel 6 sembrano abbastanza simili tra loro. Google ha finalmente cambiato il design della parte posteriore. La parte in rilievo per la fotocamera dei Pixel 4 e 5 è stato sostituito da una striscia in stile TCL, con le varie fotocamere tutte disposte in linea. Sul modello più piccolo, ci sono due fotocamere più un flash. Stando alle dimensioni di circa 158,6 x 74,8 x 8,9 mm il nuovo Pixel 6 non sarà uno smartphone “piccolo” se paragonato ai suoi predecessori. Mentre il pulsante di accensione e il pulsante del volume sono nella stessa posizione in cui sono di solito: uno accanto all’altro a destra.

Non c’è alcun sensore per le impronte digitali sul retro o lateralmente. Alcuni leaks mostrano che potrebbe essere utilizzato un sensore di impronte digitali in-display, quindi direttamente sullo schermo. Android 12 sta anche ricevendo il supporto nativo per i sensori in-display, che potrebbe essere un indicatore dei piani di Google.

Pixel 6 Pro o XL (nome ancora non confermato)

Le principali differenze tra le due versioni, in base a quanto visto finora, si riducono alle dimensioni e alla fotocamera posteriore. Il modello più grande ha ovviamente dimensioni maggiori: 163,9 x 75,8 x 8,9 mm e 11,5 mm, con una dimensione dello schermo di 6,7″. Proprio come i dispositivi più grandi di Samsung e Apple hanno alcune funzionalità extra, la versione più grande del Pixel 6 avrà una fotocamera aggiuntiva. Le indiscrezioni attuali mostrano che la versione più grande ha un teleobiettivo in stile periscopio assente nel modello più piccolo e simile al Galaxy S20 Ultra e S21 Ultra. Potrebbero esserci anche altre differenze nelle specifiche tra i due dispositivi – probabilmente risoluzione dello schermo e batteria, favorendo il modello più grande in entrambi i casi.

Quali sono le specifiche dei nuovi Google Pixel 6?

I Chipset integrati sono il Chip Whitechapel di Google (2x A78, 2x A76, 4x A55, nodo 5nm) e il Chipset GPU Mali-G78 (variante core-size ancora sconosciuta). Dimensioni dello schermo rispettivamente di 6,4″ (Pixel 6) e 6,7″ (Pixel 6 Pro/XL). Fotocamere: due su Pixel 6, tre su Pixel 6 Pro/XL. Il chip Whitechapel di Google, di cui si parla da tempo, è stato costruito almeno in parte con l’aiuto di Samsung, con una manciata di personalizzazioni progettate specificamente da Google. Samsung sta anche producendo il chip su un nodo a 5 nm e dovrebbe avere una coppia di core A78, più una coppia di core A76, aumentati da quattro core A55 più piccoli. Inoltre, è altamente probabile che i nuovi Pixel 6 includeranno una ricarica wireless più veloce e il supporto a banda ultralarga.

Confronto con il Pixel 5

Ci sono ancora molti dettagli che non conosciamo, ma rispetto al modello dell’anno scorso, la nuova serie Pixel 6 sembra aggiornata su tutta la linea. L’anno scorso, i consumatori sono rimasti delusi dall’assenza di una versione XL del Pixel 5, nonostante il lancio del Pixel 4a 5G leggermente ridotto (che era più simile a un Pixel 5 “lite”). Questo ritorno a una serie fatta di almeno due dispositivi implica che i clienti più fedeli che prediligono display più grandi possono prendere nuovamente in considerazione anche i Pixel.

Il nuovo chipset dovrebbe essere più veloce, le fotocamere sono chiaramente migliorate (se non sicuramente in termini di qualità, sicuramente in quantità nel caso della versione più grande). Cose come una ricarica wireless più veloce (se presente) e un sensore di impronte digitali in-display sono i tipi di vantaggi che ti aspetti di vedere in un dispositivo di fascia alta. Tuttavia, al momento non c’è nulla di confermato.

Prezzi dei nuovi Google Pixel 6

Il prezzo finora è sconosciuto e qualsiasi numero sarebbe una congettura. Se dovessimo provare ad indovinare, è quasi certo che costerà più del Pixel 5 dell’anno scorso, dato l’aumento delle specifiche di quest’anno e il design più rifinito.

Data di lancio

I Pixel di punta di Google di solito arrivano in autunno, in occasione dell’evento Made By Google. Ci sono alcune voci sulla probabilità che l’evento venga spostato quest’anno. Anche la carenza di forniture sta modificato inevitabilmente le tempistiche per la produzione dei nuovi dispositivi. Non ci resta che aspettare e vedere.