Fisco

Ulteriori novità sono in arrivo sul fronte Fisco. Con il nuovo Decreto Legge emanato dal Governo negli ultimi giorni di Giugno è stato previsto un ulteriore stop per le cartelle esattoriali e per i pagamenti arretrati nei confronti dell’Agenzia delle Entrate.

Fisco, lo stop delle tasse sino a Settembre

Come previsto dalla precedente proroga, lo stop dei pagamenti arretrati era stato fissato al 30 Giugno. Con il proseguo dello stato d’emergenza pandemico, i termini dello stop sono stati portati ancora in avanti nel tempo. La nuova data prevista per il blocco dei pagamenti è quella del 31 Agosto. Il Fisco, quindi, ad ora prevede una ripartenza delle cartelle esattoriali solo a partire dal 1 Settembre.

La nuova proroga è giustificata ancora una volta con la grave situazione economica legata all’emergenza pandemica. La misura riguarda in maniera indiscriminata sia i privati cittadini che tutti coloro che sono titolari di una Partite IVA.

I numeri calcolati nelle precedenti settimane dal Fisco hanno del clamoroso. L’Agenzia delle Entrate ha infatti pronte ben 50 milioni di cartelle esattoriali da inviare nelle case e nelle abitazioni dei cittadini italiani. In termini di valore assoluto, sono circa 9 milioni gli italiani che potrebbero ricevere una richiesta di pagamento da parte dell’Erario da Settembre alla fine dell’anno.

Il Fisco per snellire e velocizzare le pratiche dell’invio delle cartelle esattoriali sta già pensando ad un piano operativo. Strategico, in tal senso sarà il supporto di Poste Italiane per completare la spedizione di quest’ingente mole di comunicazioni. L’obiettivo dichiarato è finire le operazioni entro la fine dell’anno.