DAZN: nuovi orari ma soprattutto nuovi prezzi, ora sono ufficiali

DAZN si prepara a lanciare la Serie A TIM dal mese di agosto. Tutti gli utenti si chiedono come andrà questa stagione calcistica dal punto di vista della pay TV, visto che la famosa piattaforma in live streaming ha avuto diversi problemi di trasmissione durante gli ultimi anni.

Proprio per questo DAZN ha predisposto alcune migliorie, affidando la trasmissione degli eventi a nuovi partner che non dovrebbero avere problemi nel reggere flussi molto elevati. Nel frattempo ci sono stati tanti cambiamenti che hanno interessato la piattaforma e di conseguenza sia il campionato che gli abbonamenti del pubblico. Cambieranno infatti sia i prezzi degli abbonamenti stessi che gli orari delle partite, i quali saranno tutti diversi essendo caratterizzati da un vero e proprio spezzatino. Per quanto concerne i prezzi degli abbonamenti, questi arriveranno a 29,99 € al mese, con la possibilità per chi sottoscrive un abbonamento fino al 28 luglio di pagare 19,99 € al mese per 14 mesi. 

 

DAZN: i nuovi orari e la pubblicità della Serie A TIM a Digitalia’08

In merito agli orari delle partite, ci saranno quattro gare il sabato pomeriggio alle 14:30, 16:30, 18:30 e 20:45. Seguirannocinque gare la domenica alle ore 12:30, 14:30, 16:30, 18:30 e 20:45. A chiudere il tutto il celebre Monday night alle ore 20:45.

Per quanto riguarda invece la raccolta pubblicitaria, quest’ultima è stata affidata al colosso Digitalia’08:

“E’ un accordo di importanza strategica per il nostro gruppo ma anche per il mercato. La partnership con Dazn – dice il presidente di Digitalia’08 Stefano Sala – darà vita ad una collaborazione vincente che unirà l’approccio più moderno e flessibile di Dazn nel trattare il prodotto sportivo alla solidità ed alla esperienza pluriennale di Digitalia nel servizio e nella relazione con le aziende. Il nostro obiettivo sarà’ quello di valorizzare al massimo questa offerta, cosi’ centrale per gli investitori pubblicitari soprattutto in una fase di ripresa economica come quella che stiamo vivendo in questi mesi”.