cashback

Una delle notizie dell’estate è senza alcun dubbio lo stop al programma cashback. Con una decisione inattesa a fine Giugno, il Governo Draghi ha deciso di mettere in pausa il programma via Decreto Legge il sistema di rimborsi per i pagamenti effettuati con carta di credito o carta di debito.

Cashback e lo stop del programma: quale sarà il destino dei rimborsi

La natura di questa decisione arriva direttamente dalla politica. Già nelle scorse settimane, parte della maggioranza a sostegno del nuovo esecutivo aveva mostrato tutto il suo scetticismo su questa misura. A bilancio dello Stato il cashback ha un peso di 5 miliardi di euro. L’intenzione del Governo è spostare questi fondi a sostegno di ammortizzatori sociali e incentivi per la ripresa economica.

La natura del cashback era molto chiara. La misura è nata con un doppio obiettivo: una lotta all’evasione fiscale e la ripresa dei consumi nel periodo post pandemico.

La notizia sullo stop programma ha messo in difficoltà gli italiani. Molti partecipanti oggi si chiedono quale sia il destino dei rimborsi che sono stati accumulati nel corso di questi mesi.

A tal proposito, il Governo ha messo a disposizione di tutti i partecipanti delle apposite FAQ. I rimborsi del primo semestre saranno regolarmente liquidati a tutti i partecipanti idonei nel corso delle prossime settimane.

Niente da fare, invece, per i rimborsi previsti nella seconda parte dell’anno. Ad oggi, il programma risulta sospeso. Stante le cose, la ripartenza del cashback – previa cancellazione definitiva – è previsto per il prossimo 1 Gennaio 2022.