Microsoft, Windows 11, Windows 10, sistema operativo, update, requisiti minimi

Dopo l’annuncio di Windows 11 da parte di Microsoft, tutti gli utenti si sono chiesti quando avrebbero ricevuto l’aggiornamento del sistema operativo. L’azienda non ha confermato ufficialmente una data, ma i primi PC si aggiorneranno entro la fine dell’anno.

Tuttavia, a preoccupare maggiormente è la compatibilità del sistema operativo con le macchine attuali. Infatti, Microsoft ha pubblicato l’elenco dei requisiti minimi necessari per far girare l’OS. Dall’elenco emerge che serve un PC piuttosto recente per essere sicuri di poter effettuare l’upgrade.

Per chi ha un computer con almeno 3 o 4 anni sulle spalle, Windows 11 potrebbe essere solo un miraggio. Microsoft ha confermato di star lavorando per ampliare il supporto, ma è ancora presto per avere certezze in merito.

 

Windows 11 girerà certamente su queste schede madri di ASUS

Per evitare ogni tipo di problema per i propri utenti, ASUS ha realizzato una pagina web che conferma le proprie schede madri sicuramente supportate da Windows 11. La pagina è raggiungibile a questo indirizzo.

ASUS conferma il supporto a dozzina di schede madri realizzate sia per i sistemi Intel che per quelli AMD. In particolare, queste componenti hardware assicurano il rispetto di tutti i requisiti minimi di sistema previsti dal nuovo sistema operativo di Microsoft. Tra questi spicca anche il supporto completo al TPM in versione 2.0 e alle DirectX 12.

Il produttore inoltre ha aggiunto una nota che conferma come Windows 11 sia ancora in fase di test e quindi potrebbero esserci problemi di compatibilità. ASUS invita ad effettuare l’aggiornamento alle build Insider Preview a proprio rischio e pericolo.