blank

La batteria presente nello smartphone di ognuno di noi è senza alcun dubbio la componente più importante ed anche la più delicata, si tratta infatti di un elemento molto particolare che, composto da svariati elementi chimici, si trova in uno stato elettrodinamico, risultando così passibile a vari insulti: chimici, fisici ed elettrici, cosa che la espone spesso a numerosi malfunzionamenti, legati però, all’atteggiamento del suo proprietario, che da solo può influire negativamente o positivamente sulla durata del prodotto.

Per avere una batteria in salute è dunque necessario prestare molta attenzione a ciò che si fa, stiamo ovviamente parlando della ricarica e della scarica del pacco energetico, molti sono gli errori che nel tempo deteriorano la batteria portandola a rottura in un arco di tempo ristretto, scopriamoli insieme.

 

Gli errori più diffusi

  • Il primo errore è quello più diffuso sostanzialmente al mondo, caricare il device quando è acceso, tale pratica è molto stressante per la batteria e ne aumenta il calore prodotto.
  • Caricare il device con la cover addosso, essa infatti aiuta a proteggerlo dai danni accidentali, ma non gli permette di dissipare il calore correttamente.
  • Usare caricatori non originali o scadenti è un altro errore molto diffuso, essi possono infatti portare a sovraccarichi pericolosi.
  • Usare solo caricatori fast charge, questi ultimi sono davvero molto stressanti per la batteria.
  • Esporre la batteria a temperature estreme è un’altra azione molto pericolosa, le celle al litio soffrono sia l’estremo freddo che il caldo.
  • Far cadere il proprio device o comunque recargli danni meccanici.