google-stadia-molti-piu-dispositivi-​​futuro

Google Stadia è attivo da novembre 2019 (con un programma beta aperto anche prima), ma non è ancora disponibile su tutti i dispositivi che potresti aspettarti. Ciò potrebbe cambiare in futuro, secondo un annuncio di lavoro pubblicato da Google.

Individuato da 9to5Google, l’elenco di un Product Manager per Stadia fa una serie di riferimenti all’espansione del servizio di streaming di giochi: in particolare, ‘rendere disponibile il cloud gaming su più dispositivi’ e lavorare per ‘scalare l’ecosistema di dispositivi’ che supportano i requisiti di Stadi.

Google Stadia: nuovi piani per espandere il servizio

Le TV sono specificamente menzionate nell’elenco di lavoro e le smart TV sono sicuramente un’area in cui Google Stadia potrebbe espandersi. Il mese scorso, il servizio è stato reso disponibile per la prima volta su un numero selezionato di dispositivi Android TV, tra cui Nvidia Shield TV.

L’annuncio per la posizione di lavoro dovrebbe in qualche modo alleviare i timori sul futuro di Google Stadia, timori che sono cresciuti dallo sviluppo e dall’espansione lenti di Stadia e dalla chiusura dei suoi studi di sviluppo di giochi interni all’inizio di quest’anno.

Google ha una lunga storia di investimenti in prodotti per poi chiuderli dopo alcuni anni – da Google Wave a Inbox by Gmail – e ci sono state preoccupazioni che Stadia potesse essere abbandonato proprio mentre stava iniziando a prendere slancio.

Quello che è certo è che Google sta affrontando un crescente livello di concorrenza nel settore dello streaming di giochi. Amazon Luna e Nvidia GeForce Now sono rivali seri, mentre Xbox Cloud Gaming di Microsoft ha recentemente ampliato il suo elenco di dispositivi compatibili per includere PC Windows e dispositivi Apple.