iOS e Android sono i sistemi operativi più popolari tra gli utenti. Google è sicuramente più compatibile con Android. Tuttavia, ci sono alcune funzioni che troverete solo su iOS.

Chrome: Elenco di lettura

L’elenco di lettura attualmente disponibile solo su Canary, è già attivo su iOS e lo è da molti mesi. Una volta salvata, una pagina è accessibile online e offline e tutto ciò che è superfluo viene eliminato, lasciando solo il contenuto principale dell’articolo con il testo e le immagini.

Google Foto: modifica data e ora

Sono passati anni da quando Google Foto ha aggiunto l’opzione per modificare la data e l’ora di una foto o di una serie di foto dall’interfaccia web. La funzione non è ancora arrivata sull’app per Android, ma è presente su iOS. Puoi impostare la stessa data e ora per tutte le foto o impostarle come preferisci.

Scorciatoie Gboard

In generale, Gboard è molto più avanti su Android rispetto a iOS: è più fluido, offre un supporto multilingue, un pratico gestore di appunti e combinazioni di emoji, tra gli altri extra. Ma ci sono due funzionalità che puoi trovare solo su Gboard per iOS. In particolare, la scorciatoia per inserire rapidamente emoji, GIF e adesivi preimpostati semplicemente digitando un punto seguito da una parola chiave. La seconda funzionalità su Gboard che puoi trovare solo su iOS è la possibilità di personalizzare qualsiasi tema a tuo piacimento, nei minimi dettagli.

Google Drive

La funzione Privacy Screen può essere abilitata quando esci da Drive, dopo 10 secondi, 1 minuto o 10 minuti. Ogni volta che tenti di tornare su Drive in seguito al timeout preimpostato, dovrai sbloccarlo con Touch ID o il tuo pin. Questo è un ottimo strumento per tenere chiunque di cui non ti fidi lontano dai tuoi documenti.

Schede

Su iOS, l’app Google ha un pulsante per cambiare scheda che ti consente di eseguire una nuova ricerca o di aprire un altro articolo consigliato mantenendo aperto quello corrente.
Passare dalle ricerche in corso ad altri articoli è davvero semplice. Puoi impostare le schede aperte in modo che vengano chiuse automaticamente dopo un giorno, una settimana o un mese.

Google Play Libri

La maggior parte delle app di Google offre le stesse funzionalità su Android e iOS, ma per qualche motivo il team di Play Books ha deciso che su Android puoi accedere alle tue raccolte di libri, mentre su iOS puoi vedere i tuoi scaffali. Se hai un sacco di libri nella tua libreria, quest’ultima è sicuramente la caratteristica vincente, in quanto ti consente di creare scaffali separati (pensa a tag/raccolte) per i tuoi libri. Puoi quindi aggiungere e rimuovere qualsiasi libro dalla tua libreria su uno scaffale. Questi scaffali sono accessibili anche sul Web e le tue raccolte si sincronizzeranno facilmente sulle due piattaforme.

Multi-finestre

Con Android è possibile aprire due finestre affiancate su Chrome. Per farlo devi prima abilitare l’opzione multi-finestra, quindi toccare e tenere premuto qualsiasi collegamento nella pagina aperta corrente per aprirlo nella seconda finestra. È abbastanza nascosto e non molto semplice. Su iOS, il processo è molto più immediato. Puoi toccare e tenere premuto qualsiasi collegamento per aprirlo in una nuova finestra, senza dover prima attivare la modalità multi-finestra.

Schede recenti di Chrome

Un altro piccolo miglioramento di Chrome su iOS è il pratico selettore di schede che ti consente di spostarti tra le schede aperte sul tuo dispositivo corrente, ma anche di consultare un elenco delle schede chiuse di recente e di tutte le schede che hai tenuto aperte su altri dispositivi. Queste funzionalità sono tutte disponibili su Android, ma non sono così facilmente accessibili come su iOS.

Impostazioni di Gmail

Su iOS, Gmail ti consente di personalizzare le impostazioni per posticipare le tue mail all’interno dell’app, evitando così di dover aprire l’interfaccia web per modificarle.

Animazioni di Google Foto

Quando si scorre la galleria delle foto su Android o si esegue una ricerca, le miniature rimangono statiche. Su iOS, si animano, quindi puoi visualizzare le anteprime senza aprire ogni singola foto.

Google Calendar

Se preferisci mantenere il tuo calendario serio e funzionale, puoi disabilitare le illustrazioni del mese e per gli eventi sull’app Calendar per iOS tramite due interruttori che non si trovano da nessuna parte su Android.

Molte app di Google offrono le stesse funzioni su Android e iOS, ma alcune (come Chrome o Assistant) rimangono più potenti su Android. È curioso, tuttavia, vedere che in alcuni casi è vero il contrario e che i team Google stanno implementando alcune funzionalità sulla piattaforma Apple prima di offrirle su Android. Certo, nessuna di queste funzioni è fondamentale come altre, ma talvolta sono più utili del previsto.