Netflix videogiochi

Netflix è protagonista assoluta della stagione televisiva in quest’estate italiana, grazie alla presenza di serie tv popolari da poco disponibili. Nelle ultime settimane la piattaforma ha lanciato titoli come Lucifer, Elite o il nuovo Generazione 56K. 

La richiesta di Netflix da parte degli italiani è sempre più ampia. Se una parte di pubblico sceglie di restare nelle norme e dotarsi di un profilo esclusivo, una fetta altrettanto ampia degli abbonati non nasconde la pratica degli account condivisi. 

 

Netflix si prepara alla battaglia contro la condivisione dei profili

Purtroppo per questi ultimi, nelle ultime settimane Netflix sta conducendo una battaglia molto dura con chi condivide l’account con parenti e amici. Tanti clienti, nel momento del login, hanno ad esempio visualizzato questo richiamo: Se non vivi con il titolare dell’account, ti serve un tuo account per continuare a guardare Netflix. È il tuo account? Ti invieremo un codice di verifica”

Il messaggio di errore di Netflix è una sorta di avviso a tutti coloro che hanno condiviso le credenziali del profilo al di fuori del nucleo domestico. Per le persone coltre in flagrante, Netflix assicura anche una limitazione dell’account.

L’obiettivo dei tecnici per le settimane a venire è quello di estendere in maniera più ampia tutti i controlli sugli account condivisi. Le regole della tv streaming dovranno essere ben assimilate dal pubblico, considerato che il 30% degli abbonati della piattaforma divide il suo account con parenti ed amici. Ricordiamo, che per norma, l’unica condizione possibile in casa Netflix è quella con i conviventi.