blank

All’interno di ogni smartphone la componente principessa che va assolutamente tutelata è senza alcun dubbio la batteria, tale elemento è infatti indispensabile al funzionamento del device dal momento che senza avremmo tra le mani un costoso fermacarte senza dubbio.

La batterie però, al pari della sua importanza, è anche l’elemento più fragile, non tanto perché ad una caduta va già incontro a rottura, bensì perchè la sua salute è influenzabile da una molteplicità di fattori legati alla sua stessa natura: chimici, elettrici e fisici, tutti che entrano in gioco con il comportamento del proprietario, che può influire negativamente o positivamente.

Proprio il comportamento del proprietario dello smartphone può nel tempo determinare la fine prematura della componente o la sua maggiore durata.

 

Gli errori che danneggiano la batteria

  • Caricare il device da acceso: caricare la batteria dello smartphone porta ad un’eccessiva produzione di calore, cosa che risulta molto stressante per la batteria.
  • Usare una cover: durante la ricarica la cover non consente allo smartphone di smaltire il calore prodotto.
  • Esporre il device a temperature estreme: esporre il device a temperature troppo calde o troppo fredde può ledere la batteria, le celle agli ioni di litio soffrono l’estremo caldo e l’estremo freddo.
  • Far cadere il device: farsi scappare dalle mani il proprio smartphone può effettivamente lesionare anche la batteria al pari di schermo e corpo.
  • Usare strumenti non originali: utilizzare cavi o caricatori non originali nel tempo può comportare grossi rischi, anche sovraccarichi.
  • Utilizzare caricatori rapidi: l’elevato amperaggio di questa tipologia di caricatori nel tempo risulta troppo stressante per la batteria.