WhatsApp di nuovo a pagamento? Il nuovo messaggio mette paura agli utenti

Il dibattito sui vaccino prosegue anche su WhatsApp. Dopo il clamore delle ultime settimane, dovuto agli episodi di effetti collaterali con AstraZeneca, lo scetticismo è tornato sovrano in una nutrita parte della popolazione. Purtroppo, lo scetticismo è alimentato anche da una cattiva comunicazione che ha la piattaforma di messaggistica istantanea come reale protagonista.

 

WhatsApp, nuove fake news sui vaccini: allerta per tutti gli utenti

In alcune circostanze, WhatsApp si rivela un vero e proprio boomerang per l’informazione. Nel corso di queste settimane, tanti malintenzionati della rete stanno condividendo comunicazioni del tutto fasulle per le operazioni di vaccinazione contro il coronavirus. Le fake news sono inviate dai cybercriminali attraverso i classici strumenti delle catene e dei gruppi con molti partecipanti.

Nel mettere in circolo questo genere di comunicazioni, i malintenzionati hanno degli obiettivi ben precisi. Uno degli scopi da parte dei cybercriminali è ad esempio mettere le mani sui dati e sulle informazioni riservate di potenziali sconosciuti.

Come evidenziato anche dalle più importanti autorità sanitarie a livello nazionale e a livello locale, la tendenza deve essere quella di non affidarsi a WhatsApp come punto di informazione per i vaccini. Anche le stesse prenotazioni per il vaccino non possono essere effettuate tramite la piattaforma di messaggistica. In controtendenza ad un’altra fake news ora in circolazione, WhatsApp non offre accesso preferenziale alla campagna dei vaccini.

Per quanto concerne la prenotazione dei vaccini gli italiani devono quindi ignorare WhatsApp e confermare la loro iscrizione attraverso le piattaforme o i portali attivi su base regionale.