WhatsApp

WhatsApp è sempre più al centro della comunicazione istantanea, forte anche di importanti upgrade che si sono alternati nelle ultime settimane (non ultimo l’aggiornamento inerente le note vocali). Nonostante il primato di WhatsApp e la conseguente rivalità con Telegram e Signal, la piattaforma deve guardarsi le spalle anche da altri servizi tra cui Zoom, Microsoft Teams e Google Meet.

 

WhatsApp, si pensa ad un nuovo upgrade in stile Zoom

La pandemia e gli ultimi mesi hanno portato ad una crescita esponenziale di Zoom, Microsoft Teams e Google Meet, divenute le piattaforme di riferimento per le attività a distanza, siano esse coniugate in smart working o in didattica online. 

Le riunioni a distanza sono divenute una vera e propria realtà per il quotidiano. Per questa ragione, i tecnici di WhatsApp desiderano non lasciare strada libera a tutte le piattaforme sopra citate. Il servizio di messaggistica potrebbe entrare direttamente sulla scena, grazie ad un’estensione per WhatsApp Web.

L’obiettivo degli sviluppatori di WhatsApp è lanciare al più presto un tool per le riunioni virtuali. Questo aggiornamento sarebbe una sorta di rivisitazione all’attuale sistema delle videochiamate, con la possibilità di aprire a conversazioni con un numero maggiore di partecipanti. L’upgrade di WhatsApp, nato per strizzare l’occhio ai cosiddetti account Business, dovrebbe essere esteso a tutto il pubblico della chat

Una simile novità per il servizio di messaggistica sarebbe un toccasana anche per incrementare il gap nei confronti di Telegram o Signal, due app che nelle precedenti settimane hanno conosciuto anch’esse un grande successo di pubblico.