truffe

Da diversi giorni in Italia è in corso una truffa davvero molto subdola che sta mandando in crisi migliaia di correntisti. Secondo quanto riportato, l’attacco viene fatto tramite il solito sistema di mail phishing, ma questa volta i truffatori stanno usando sempre più frequentemente i nomi delle principali banche italiane, come Unicredit, BNL e Intesa Sanpaolo.

Così facendo, le mail inoltrate risulteranno più reali e le vittime aumenteranno. Tuttavia, è doveroso dire che nel testo ci potrebbe essere qualcosa che ci fa capire che effettivamente c’è qualcosa di fake, ma semplicemente non ci facciamo caso.

Lo scopo principe di queste mail fasulle è quello di andare a sottrarre al correntista i suoi dati sensibili, così da andare ad accedere facilmente al suo home banking e sottrargli tutto il denaro. In questo modo, il metodo è molto semplice ed efficace: il truffatore invita il titolare allo sblocco del suo account tramite un messaggio e facendogli visitare il sito al link che gli forniscono.

 

Truffe online, migliaia di correntisti colpiti: come correre ai ripari

Cliccando sul collegamento presente nella mail, comparirà una schermata all’utente con la pagina falsa della propria banca. È fake perché vedrà che è identica a quella della sua banca, ma che in realtà non ne ha nulla a che vedere. Così, si spongono le vittime nell’inganno, facendogli inserire tutte le credenziali di cui i malviventi hanno bisogno.

L’unico modo per difendersi è prestare particolare attenzione a queste mail truffaldine e diffidare sempre da mail dove c’è scritto il nome della vostra banca. La banca non invierà mai mail del genere, quindi, nel dubbio, eliminatele.