blank

Il mercato degli smartphone è senza dubbio variegato e costellato da novità ogni anno, basti pensare ai top di gamma che costantemente introducono innovazioni di vario tipo, come fotocamere dalla risoluzione incredibile o display arricchiti di funzionalità all’ultimo grido, talmente accattivanti da riuscire a convincere gli appassionati a sborsare cifre anche importanti per riuscire a portarseli a casa.

Ciononostante però, una piccola fetta del mercato non è dominata dagli smartphone di ultima generazione, bensì da modelli antichi, i quali da soli hanno segnato un punto di svolta fondamentale nella storia, i quali per i vari collezionisti possono arrivare qualche migliaio di euro, dipende ovviamente dalle condizioni di prodotto che, se tenuto in uno stato ottimale, piò di molto elevare il proprio valore.

 

I telefoni che valgono di più

  • iPhone 2G: Ovviamente non poteva mancare il primo iPhone, disegnato e presentato al pubblico da Steve Jobs in persona, questo device cambiò completamente il concetto di cellulare, ad oggi può arrivare a valere anche 2000€.
  • Nokia 3310: Smartphone eterno protagonista di numerose immagini ironiche sulla sua resistenza estrema, può arrivare a costare anche 400€, valore che lievita grazie alla presenza a bordo della prima versione di Snake.
  • Mobira Senator: Cellulare antico e che al primo sguardo può trarre in inganno i sensi apparendo più come una radiolina a onde corte che come un cellulare, il suo valore di mercato arriva tranquillamente a 2000€.
  • Sony Ericsson t28: Cellulare di piccole dimensioni, uno dei primi dell’epoca, molto leggero e facile da trasportare, il suo valore di mercato arriva tranquillamente a 400€.