WhatsApp: con questa nuova truffa vi rubano l'account

Quando si utilizza WhatsApp è sempre bene fare attenzione anche alle norme relative alla privacy e alla sicurezza. Sempre più persone, ad esempio, hanno problemi nel difendere i propri dati sensibili. L’attenzione non deve essere alta soltanto per le varie conversazioni, ma anche per la foto profilo.

 

WhatsApp, tutte le norme da seguire per difendere la propria foto

In alcuni casi l’immagine di copertina sulla chat potrebbe rivelarsi un vero e proprio boomerang per la propria privacy in rete. Tanti utenti si vedono coinvolti in episodi relativi a furti d’identità oppure a profili fasulli.

cybercriminali oramai utilizzano delle teche a dir poco consolidate per truffare il prossimo. Nella maggior parte dei casi, le foto profilo rubate al pubblico servono per creare dei nuovi account fake. Di conseguenza, però, attraverso la copia della foto profilo tante persone potrebbero subire dei veri e propri furti della propria identità digitale.

La situazione in casa WhatsApp è leggermente diversa rispetto a quella di altri social o piattaforme di messaggistica. Ad esempio, la piattaforma di messaggistica istantanea garantisce ancora la possibilità di guardare a schermo intero le immagini copertina di utenti sconosciuti. Di pari passo, i malintenzionati possono effettuare senza alcun problema  screenshot veloci delle foto.

La difesa della privacy su WhatsApp è affidata ad ogni singolo utente. Gli utenti che vogliono privilegiare la sicurezza rispetto alla forma del profilo possono nascondere l’immagine a tutti coloro che non sono memorizzati in rubrica attraverso il Impostazioni. Possibile anche l’opzione più drastica: cancellare definitivamente la foto dell’account.