Google MeetGoogle ha aggiornato Meet, la piattaforma dedicata alle videochiamate e alle videoconferenze che nell’ultimo anno ha consentito a un numero non indifferente di utenti di lavorare in smart working e studiare in DAD.

Il nuovo aggiornamento introduce una serie di funzionalità che si pongono l’obiettivo di migliorare ulteriormente le modalità di gestione delle videochiamate. Gli amministratori adesso hanno a disposizione nuovi strumenti che garantiscono un’ottima qualità del servizio.

La funzione che faciliterà in maniera particolare lo svolgimento delle videochiamate sarà sicuramente la nuova versione di “Alza la mano“. Gli utenti potranno adesso intervenire nella conversazione in modo più semplice e organizzato.

Google Meet: il nuovo aggiornamento migliora la gestione delle videochiamate!

 

La funzionalità “Alza la mano”, che permetteva agli amministratori delle videochiamate di ottenere una panoramica fin troppo confusionaria circa gli utenti che desideravano prendere parola, è stata aggiornata.

Google ha apportato delle modifiche alla funzionalità, che adesso stilerà automaticamente una lista in ordine di alzata di mano da mostrare agli amministratori così che possano passare la parola ai partecipanti in maniera ordinata. Google Meet, inoltre, invierà una notifica accompagnata da segnale acustico ogni qualvolta un utente richiederà per primo di intervenire.

“Alza la mano”, inoltre, diventa più visibile grazie alla nuova grafica attribuita alla funzione. Durante la videochiamata apparirà una breve animazione che, oltre a raffigurare appunto la mano alzata, includerà il nome dell’utente che desidera parlare. Ognuno potrà scegliere di far apparire la notifica in un punto differente dell’interfaccia così da poter monitorare l’attività nella maniera che ritiene più appropriata.